Digital Transformation e Agri-Food Tech: terza tappa del tour a Bologna

Nella terza tappa del tour i 20 Digital Officer del Master in Digital Transformation per il Made in Italy si sono focalizzati sull’Agri-Food Tech

L

a grande distribuzione è uno dei settori più resistenti al processo di digitalizzazione e allo stesso tempo quello più ricco di opportunità di sviluppo trasversale. Questo assunto vale all’ennesima potenza per una realtà composita ed eterogenea come Coop Alleanza 3.0, la più grande cooperativa di consumatori italiana, che non si esaurisce nella sua rete di punti vendita, ma che ha realizzato, a partire dalla sua fondazione, una trama fittissima di servizi, iniziative commerciali e non, progetti sociali, culturali e solidali, a livello nazionale e locale.

Lo sanno bene gli studenti del Master in Digital Transformation per il Made in Italy che, durante la terza tappa del tour, sono arrivati in Emilia Romagna per occuparsi di Agri-Food Tech per Coop e Digitail, società sussidiaria specializzata in soluzioni digitali per il retail. Andrea Banfi, Digital Marketing Specialist di Coop nei settori del Food e del Fashion, ha coordinato la realizzazione dei progetti in loco.

Gli studenti, divisi in due gruppi, hanno messo in campo le proprie skill con il duplice obiettivo di valorizzare il patrimonio umano di Coop, che conta più di due milioni di soci, e di fidelizzare nuovi clienti, specialmente giovani, garantendo un servizio più evoluto dal punto di vista della customer journey online e offline.

Con questa prospettiva i progetti si sono focalizzati sia sull’aspetto della comunicazione in store sia su quello, più tecnico, della progettazione di una app dedicata ai clienti Coop: U-Coop, una app tailor made con lo scopo di personalizzare le offerte e i servizi.

Durante l’incontro organizzato alla Scuola di Economia, Management e Statistica dell’Università di Bologna, la discussione sul tema della Digital Transformation si è verticalizzata sul Food e, in particolare, sul problema (e le possibili soluzioni) del “food waste” nella grande distribuzione e nella ristorazione, grazie al contributo dei ragazzi del Master in International Management (MIEX).

Dopo quattro giorni di lavoro intenso sui progetti nella sede centrale di Coop a Modena, il Digital Transformation Meetup incentrato sul macrotema “Bologna Agri-Food Tech” ha chiuso i progetti della settimana, che sono stati presentati ad Alessandro Medici, direttore della comunicazione commerciale e agli altri rappresentanti di Coop Alleanza 3.0. A introdurre i project work Alessandro Rimassa, Direttore di TAG Innovation School e Matteo Masi, Digital Transformation Sales Specialist di Cisco Italia.

A seguire l’appuntamento ormai tradizionale della tavola rotonda sull’Agri-Food Tech, che intreccia la ricerca, la tecnologia e il mercato, grazie all’interazione tra le realtà pubbliche del territorio, l’Università di Bologna e i centri di ricerca. Hanno partecipato Lucie Sanchez, Project Manager di Aster, realtà emiliana per l’innovazione e il trasferimento tecnologico al servizio delle imprese, delle università e del territorio, Marco Zibordi, CEO di Perfrutto, una stratup che ha portato l’innovazione digitale nel settore agricolo, Cino Francioni, Program Manager MIEX e Simone Napolitano, Program Manager di Unibo Launchpad.

La prossima tappa è Roma, dove i neo-consulenti digitali si confronteranno con il tema della Smart City e l’innovazione della Pubblica Amministrazione. 

Tags: Agri-Food Tech digital transformation

Pubblicato il: 16 Giugno 2017