Il digitale che impatta sulla salute degli anziani

Il report di IBM e Consumer Technology Association Foundation, Outthink Aging delinea come il digitale possa migliorare la qualità della vita degli anziani

I

l più grande cambiamento tecnologico del 21° secolo è sicuramente l’esplosione della connettività mobile. E a livello demografico? Secondo le Nazioni Unite l’invecchiamento della popolazione a livello globale è il cambiamento con il più alto potenziale d’impatto in molti settori dell’economia.

Ciò ci costringe a ripensare come le nuove tecnologie e modelli di business in modo che siano in grado di contribuire a garantire salute, benessere e sicurezza per questa fetta di popolazione. Molte aziende e organi di governo hanno iniziato da poco a riconoscere e affrontare questa importante realtà: Outthink Aging, il nuovo rapporto pubblicato da IBM e Consumer Technology Association Foundation, delinea come dispositivi mobile e cognitive computing possano impattare sulla vita degli anziani nonché sui loro familiari e sugli operatori sanitari. Secondo questo studio, sfruttando le nuove tecnologie, come ad esempio cognitive computing e l’Internet of Things, si potranno aiutare le persone a gestire al meglio le proprie attività quotidiane, essere più indipendenti, connettendosi con amici e familiari.

 

 

Proprio per questo lo scorso dicembre, IBM e Consumer Technology Association Foundation hanno lavorato assieme all’ IXL Center for Innovation and Excellence. Gruppi universitari e studenti hanno condiviso le loro competenze per migliorare l’accessibilità digitale in questo settore, attraverso il programma Innovation Olympics, basato sulle metodologie del Global Innovation Management Institute (GIMI) di Boston, nostro Partner nel programma di certificazione Innovation Manager.
Ecco cosa è emerso dallo studio condotto.

1. Creare una piattaforma che unisca le preferenze dei consumatori, i dati del settore e le informazioni pubbliche, in modo univoco e sicuro per aiutare gli anziani e gli operatori sanitari a ottenere le risposte di cui hanno bisogno, in modo semplice e facile.

2. Creare una “piazza” digitale che aiuti gli anziani a rimanere in contatto all’interno di una comunità, quella che fornisce supporto, servizi e opportunità sociali, grazie al digitale che connette.

3. Prevenire le frodi: la maggior parte dei sistemi di gestione frodi è progettata per tutta la popolazione. Utilizzando una piattaforma cognitiva, istituti bancari e di investimento potrebbero integrare i loro modelli finanziari esistenti per costruire un sistema che pensi soprattutto per gli anziani.

 

Tags: taginnovationschool

Pubblicato il: 3 Febbraio 2017