Referendum Costituzionale 2016: ultimi tweet a confronto

Abbiamo chiacchierato con Matteo Fiorio, Federico Mancinelli e Gualberto Vannini, studenti di CodeMaster, ideatori di una piattaforma che aggrega i tweet sul Referendum del #4dicembre

A

poche ore dal Referendum Costituzionale 2016 e la battaglia di tweet sul web si fa sempre più feroce.: su Twitter l’hashtag #4dicembre è un trend topic e l’argomento del referendum costituzionale è tra i più discussi con una media di 2.151 tweet all’ora. Proprio perché la Twitter sfera italiana sembra essere in subbuglio, per capire il dibattito politico Matteo Fiorio, Federico Mancinelli e Gualberto Vannini, studenti di CodeMaster, hanno progettato una piattaforma che aggrega i tweet contenenti gli hashtag #iovotosi e #iovotono.

Ma come funziona il progetto? Abbiamo chiacchierato con i quattro neo Frontend Developer mentre lavoravano nel coworking di Talent Garden Milano Calabiana.

T: Com’è nata l’idea?

G: L’idea è partita da Matteo Fiorio, che voleva avere un quadro generale dell’idea popolare circa il Referendum. Il progetto prende vita proprio perché in classe, per svariate giornate, sono sorti diversi dibattiti al riguardo.

T: Quali sono gli obiettivi del progetto?

G: Offrire un servizio di visualizzazione dei due maggiori tweet sul Referendum #iovootosi e #iovotono e allo stesso tempo creare una piattaforma di confronto di tweet: il progetto ha un forte potenziale di scalabilità, poiché sarà possibile applicare lo stesso principio e qualunque altro Twitter trend futuro.

T: Quali strumenti vi hanno permesso in così poco tempo di strutturare il progetto?

G: Tutte le metodologie imparate durate il Master: attraverso un approccio agile abbiamo potuto creare tutto il progetto in sole 48 ore partendo dalle priorità e dividendo il lavoro in task. Grazie a tecnologie adeguate come GIT (un sistema di version control che facilita la collaborazione da remoto permettendo la condivisione di codice, testi e, perché no, dei propri design) e Kansan Board (che facilità il flusso di lavoro) abbiamo imparato a lavorare in team, ma soprattutto abbiamo utilizzato in maniera concreta le API, interfacce grafiche attraverso le quali sviluppatori e programmatori possono  espandere le funzionalità di programmi, applicazioni e piattaforme di vario genere, proprio come la nostra. 

A questo punto non ci resta che stare sintonizzati su RIFORMA COSTITUZIONALE 2016 e aspettare il verdetto che sarà sicuramente annunciato con un tweet!

 

Tags: codemaster

Pubblicato il: 2 Dicembre 2016