Gli studenti di CodeMaster vincono l’hackathon del Wired Next Fest

I tre studenti di CodeMaster vincono un viaggio in Cina, nel quartier generale di Huawei

O

rganizzato in collaborazione con Huawei e Wired Italia, nella cornice del Wired Next Fest 2017, l’hackathon PortraitHack ha premiato tre studenti di della IV edizione di CodeMaster: Gabriele Lippi, Stefania Porcedda e Giovanni Benveniste.
La loro app Portray, ideata nel corso della maratona di 16 ore, propone un complemento di Huawei P10 e P10 Plus che permette agli utenti di scattare la foto migliore possibile sfruttando al massimo la doppia fotocamera sviluppata dal gruppo cinese in collaborazione con Leica.
Curiosi di scoprire tutto su questa app abbiamo intervistato Stefania Porcedda.

T
: Cosa vi ha spinto a partecipare all’hackathon?
S: Mattia Tamborini, l’Education Specialist di CodeMaster, ci ha spinto a partecipare, per metterci alla prova su un brief di un’azienda reale. È stata una bella esperienza, personalmente non era la prima volta che partecipavo a un Hackathon ma è stata la prima volta che ne ho vinto uno.

T
: Com’è nata l’idea di Portray?
S: L’idea di Portray è nata dalla nostra esperienza di utenti social. Ci capita spesso di vedere foto che con qualche suggerimento sarebbero bellissime. Il P10 di Huawei ha una fotocamere integrata molto potente con le lenti Leica, che sono sempre garanzia di qualità. Volevamo dare risalto a questo strumento e permettere alla persona di creare un ritratto da condividere al meglio sui social. Inoltre abbiamo integrato all’interno dell’applicazione la possibilità di pubblicare la foto in maniera corretta sui social più attuali. In generale è difficile rimanere aggiornati e informati sulle tendenze social del momento, quindi abbiamo pensato di fornire uno strumento alle persone meno esperte dove poter trovare suggerimenti per hashtag customizzati in base alla localizzazione e al momento della giornata.

T: La app consente agli utenti di scattare sempre la foto migliore sfruttando al massimo la doppia fotocamera. Come funziona tecnicamente?

S: L’app permette all’utente di sapere dove è possibile scattare una foto, con quale inquadratura e l’orario migliore per farlo. Durante lo scatto attraverso dei wizard la app suggerisce quale linea seguire, se sei allineato o meno con il soggetto della fotografia e la messa a fuoco. L’idea è quella di garantire una resa professionale allo scatto, pur non avendo conoscenze tecniche, ma solo utilizzando al massimo tutte le potenzialità del P10 Huawei.

Tags: codemaster

Pubblicato il: 1 Giugno 2017