Travel Tech trend: quando il web e lo smartphone cambiano la travel experience

Intervista a Fabio Zecchini Cofounder & VP Technology e Marketing di Musement

C

on ritmi velocissimi e senza precedenti, l’evoluzione del settore dei viaggi è una vera e propria rivoluzione. Infatti, da ormai un anno, il termine travel è accostato indissolubilmente al termine tech. Non solo semplificazione del processo di pianificazione per il viaggiatore meno esperto, ma anche velocizzazione nel momento d’acquisto.

I nuovi viaggiatori sono dipendenti dalla tecnologia mobile e connessi in ogni fase decisionale del viaggio: dalla progettazione, con una prima ricerca di informazioni, fino alla scelta della soluzione finale, con la prenotazione di mezzi di trasporto (voli, treni e perché no, passaggi in auto) e di alloggi (non solo hotel su siti specializzati ma anche soluzioni di sharing economy come il famoso esempio di Airbnb).

Nelle nuove tappe del viaggio subentra anche la condivisione della propria esperienza, sia durante sia dopo il viaggio, con la propria cerchia di contatti sui social o con la community dei viaggiatori su piattaforme condivise di rating. Tra i dati più interessanti troviamo che le recensioni online influenzano per l’80% le decisioni di viaggio.

Ma in che direzione sta andando il settore del turismo?

Lo abbiamo chiesto a Fabio Zecchini, Cofounder & VP Technology e Marketing di Musement, il primo sito di booking online dedicato al turismo culturale.